Elite 3×01 recensione: Un tragico colpo di scena tra molte bugie

di Elisa Baroni
elite

Da oggi la terza stagione di Elite è disponibile su Netflix e il primo episodio è stato ricco di eventi anche tragici. Dopo la conclusione della seconda stagione (leggi il recap qui) l’assassino di Marina era uscito allo scoperto, o forse no? Ecco una breve recensione dell’episodio 3×01.

Come ormai la serie spagnola Elite ci ha abituato anche questa terza stagione utilizza la tecnica del flashforward alternata al presente. Nei primi minuti infatti siamo alla festa del diploma che un evento tragico sconvolgerà. Il pubblico ritorna quindi a cinque mesi prima quando il rilascio di Polo fa infuriare un po’ chiunque a Las Encinas. I più sconvolti sono ovviamente Samuel e Guzman che confidano nella testimonianza di Carla. Tuttavia, la marchesa è sotto pressione perchè la sua confessione farebbe perdere tutto alla famiglia dato che i reati del padre verrebbero allo scoperto.

La ragazza infatti lasciando tutti basiti ritira le accuse dicendo di essersi inventata la cosa poichè arrabbiata con Polo. Intanto, i drammi continuano e diventano anche peggiori per Ander che scopre di essere gravemente malato. Nel frattempo, Valerio sta toccando sempre più il fondo a causa della droga. Non può tornare in Cile, non ha soldi e il padre lo ha cacciato perchè Lucrezia gli ha raccontata di essere stata vittima di violenze da parte sua. Il rapporto malato tra i due fratellastri/amanti prosegue in Elite 3 e la psicologia del personaggio di Valerio diventa più profonda rispetto alla scorsa stagione. Rebeca intanto soffre per l’amore non ricambiato di Samuel.

Un finale che apre molte domande

Intanto, scopriamo che Nano è al sicuro in qualche paese e che la madre, stanca dell’atmosfera, decide di raggiungerlo. Samuel è sempre più deciso a reintegrare l’immagine del fratello. Alla fine del primo episodio capiamo che il morto (pugnalato secondo la polizia) alla festa è Polo. Tra i primi interrogati c’è Carla che sembra colpevole ma dichiara: lo amo, non l’avrei mai fatto. Piccole sfide scolastiche come i colloqui per l’università si intrecciano a problemi più gravi come la malattia e l’omicidio rendendo più interessante la trama. Un primo episodio che apre molte questioni, cattura lo spettatore e dà inzio al binge-watching della terza stagione di Elite.

E voi, avete già visto la prima puntata della terza stagione di Elite?

Articoli Correlati