Cinque curiosità che (forse) non sapevi sui Pokemon!

di Marco Della Corte
Cinque curiosità che (forse) non sapevi sui pokemon

Benvenuti ad un nuovo articolo con argomento Pokemon, uno dei cartoni animati giapponesi più seguiti al mondo! Il franchise creato da Satoshi Tajiri negli anni ’90 è divenuto un colosso dell’animazione; un anime shonen molto divertente e pieno d’azione che, tuttavia, non sfocia mai nella violenza reale. Protagonista della storia è il giovane Ash Ketchum, un bambino di 10 anni abitante a Biancavilla nella regione di Kanto.

Ash ha un sogno che cova da tempo: diventare il più grande maestro di pokemon sulla faccia della terra! Il ragazzino percorrerà un lungo viaggio (ancora in corso) per realizzare il suo più grande desiderio, accompagnato dal fidato Pikachu e dai suoi amici, che nel corso del tempo sono cambiati di continuo. In questo articolo vi sveleremo cinque curiosità su questa serie TV, che probabilmente ignoravate.

Pokemon: il primo ‘mostricciattolo’ di Ash doveva essere Clefairy!

Lo sapevate che il primo pokemon di Ash doveva essere Clefairy? La prima apparizione della dolcissima creaturina è nell’episodio della prima serie: ‘La Pietralunare‘. Clefairy è uno dei pochi pokemon extraterrestri, in quanto proviene da un altro pianeta, presumibilmente dalla luna. Tuttavia, lo staff della serie televisiva ha poi scelto Pikachu, come primo compagno del protagonista, in quanto il suo aspetto era molto più ‘tenero’. Si pensò, infatti, che i bambini potessero identificarsi meglio con il pokemon di tipo elettrico.

Pokemon: la serie è ambientata in Giappone!

Forse non tutti sapevate che le regioni apparse nella serie sono tutte (o quasi) ispirate a quelle giapponesi. Le regioni  presenti nel cartone animato fino alla quarta generazione, possono essere identificate con alcune dell’arcipelago nipponico. Questo conferma che Kanto, Johto ecc. sono luoghi ispirati a territori realmente esistenti. Questo cambia dalla serie animata Bianco e Nero, in cui la regione di Unima è palesemente ispirata agli Stati Uniti d’America. Non solo: anche l’attuale regione di Alola è presa da un luogo non orientale, ossia le Hawaii.

Pokemon: Arcanine,  leggendario sì, ma solo di nome!

Sapevate che in origine Arcanine sarebbe dovuto essere un animale leggendario? Se ricordate, nel secondo episodio della prima serie, Ash ammira un quadro, su cui sono ritratti i tre mitici uccelli (Articuno, Zapdos e Moltres) ed un cane (Arcanine appunto). Alla fine, esso è stato impostato come una normale creatura di tipo fuoco, con tanto di preevoluzione: Growlithe. Tuttavia, nei videogiochi Blu e Rosso, il pokedex si riferisce ad Arcanine come pokemon ‘Leggenda’.

Pokemon: Uno, dos tre! Il trio leggendario

Se ci fate caso, i nomi dei tre leggendari Articuno, Zapdos e Moltres, terminano con dei numeri: uno, due e tre, ma in lingua spagnola. Non solo, se pronunciate i nomi delle tre creature nell’ordine Moltres – Zapdos – Articuno, prendendo le prime iniziali di tutti e tre, otterrete il nome di un grande compositore austriaco. Stiamo parlando, ovviamente, di Wolfgang Amadeus Mozart.

Pokemon: i termini nascosti in alcuni nomi

Alcuni mostricciattori hanno dei nomi che, se letti al contrario, assumono un significato ben preciso. Alcuni esempi? Ekans diviene Snake (che in inglese vuol dire Serpente); Arbok diviene Kobra; Rotom diviene invece Motor. Insomma, dei giochi di parole divertenti che però la dicono lunga sulla natura, oppure su alcune caratteristiche di una determinata creatura.

Si ringrazia il canale Youtube di OutPlayer per le preziose informazioni.

Per aggiornamenti su Pokemon ed altre serie TV, continuate a seguirci! 

Articoli Correlati