Riverdale 5 – Lili Reinhart: “Il ritorno sul set mi fa sentire prigioniera”

di Elisa Baroni
riverdale 3x06

Questa mattina vi abbiamo dato qualche anticipazione sulla quinta stagione di Riverdale (scopri i dettagli qui). Il ritorno sul set però è stato difficile soprattutto per Lili Reinhart che già in lockdown aveva raccontato di aver sofferto di crisi d’ansia. Ecco qualche dettaglio in più.

In un’intervista rilasciata alla rivista americana Nylon l’attrice di Riverdale ha raccontato della bisessualità, delle crisi d’ansia e del difficile ritorno sul set. Sinceramente mi sento come una prigioniera tornando al lavoro, perché non posso lasciare il Canada. Non mi fa sentire bene. Non puoi tornare a casa per il Ringraziamento, non puoi far visita alla tua famiglia. Nessuno può venire a trovarci a meno che non abbia fatto due settimane di quarantena.

Il fatto di essere bloccata in Canada significa inoltre che non potrà accettare altri ruoli o lavori. Mi ritengo ovviamente fortunata ma è come se mi dicessi: Devo continuare, devo continuare.  Non potrò ritornare a casa per il ringraziamento o per le vacanze e nessuno può farti visita a meno che non abbiamo fatto una quarantena di due settimane. Fortunatamente comunque Lili Reinhart ha concluso il film Chemical Hearts prima della pandemia globale. La critica positiva e la reazione del pubblico le hanno dato forza.

Grazie al successo della serie, Lili Reinhart ha raccontato di aver avuto la possibilità di acquistare la sua prima casa. Così come hanno fatto gli altri protagonisti. Tutti e quattro abbiamo comprato una casa quest’anno, tutti noi. Cami (Camila Mendes) ha comprato una casa a Silver Lake. Cole (Sprouse) a The Hills e anche KJ (Apa). Ce l’abbiamo fatta! Grazie Riverdale. Recentemente Lili Reinhart è stata al centro del gossip anche per la fine della relazione con il collega Cole Sprouse.

E voi, cosa ne pensate delle parole dell’attrice di Riverdale?

Articoli Correlati