Percorsi creativi 4: creare e curare blog e sito

di admin

Abbiamo chiesto a Giulia Boccafogli dei Giulielli come sfruttare al meglio il web come vetrina del proprio brand artigianale e ad Alessia di Beads and Tricks come fotografare le creazioni artistiche valorizzandole. Ci soffermiamo allora ancora per questa settimana sul web, poichè è fondamentale capire come organizzare al meglio il proprio blogsito, vera e propria vetrina interattiva del nostro marchio.
 
Per fare questo intervistiamo Giada, venticinquenne di Pistoia ideatrice di Pepitarosa, brand di bijoux dolcissimi e giovani, e appassionata di grafica per hobby. Il sito del suo marchio è opera sua, così come la grafica del blog.
 
Per cominciare a farsi conoscere sul web, è fondamentale un blog. Quali piattaforme si prestano maggiormente a diventare vetrine dei propri lavori creativi?
Il web offre moltissime possibilità per potersi creare un proprio spazio: basta inserire in un motore di ricerca le parole "piattaforme blog" e compaiono molte possibilità. Tra le più usate ci sono Io bloggo, WordPress, Blogspot, Splinder e Msn. Tuttavia quest’ultima si presta più per lo scopo originario del blog, che nasce per essere un diario. Per mia esperienza personale suggerisco Splinder, che permette anche a chi non conosce il linguaggio del web di crearsi un proprio spazio scegliendo tra i layout base messi a disposizione. Le funzioni sono accessibili anche ai principianti, inoltre c’è una guida che permette facilmente di imparare a personalizzare il proprio blog.

Come sfruttare al meglio il proprio blog?
Se lo scopo del blog è quello di far conoscere le proprie creazioni, consiglio sicuramente di inserire molte foto, con informazioni sulle creazioni, e di aggiornarlo spesso: i visitatori non hanno la curiosità di tornare a visitarlo, se ogni volta trovano sempre le stesse cose. Se decidiamo di dar vita ad un nostro spazio, dobbiamo essere coscienti del fatto che occorrerà dedicargli tempo, curando molto i particolari come ad esempio le foto: immagini che non rappresentano al meglio le creazioni sono inutili e fuorvianti.

 
A chi è già esperta di blog consiglio di curare sempre più l’aspetto grafico, creando un proprio logo ad esempio. Siate sempre più attente ai particolari, ma ispiratevi sempre alla semplicità: ciò che deve risaltare è ciò che creiamo.

Potresti indicarci siti di supporto per creare presentazioni immagini, scritte particolari…?
L’unico sito che veramente consiglio di visitare è www.slide.com, dove è possibile creare presentazioni con le proprie foto scegliendo tra skins, effetti, suoni e molto altro. Il suo utilizzo è semplice, non occorre scaricare alcun programma: basta registrarsi e creare la propria slide caricando le foto dal computer.

 
Candy, premi vari, swap, concorsi… Puoi spiegarci cosa sono tutte queste iniziative che ruotano attorno al mondo dei blog?
Iniziamo dallo swap: swappare significa scambiarsi oggetti di modico valore (creati o acquistati). Si fissa un tema, una data e ognuno invia il proprio swap all’altra/o. E’ carino perchè ti puoi sbizzarrire nel creare lo swap e per la sorpresa che avrai quando aprirai il pacchetto in arrivo.
I concorsi invece sono molto più interessanti, perchè stimolano la creatività e fanno crescere: l’idea della sfida spinge a ricercare qualcosa di nuovo e originale da mettere in pratica. Un’idea da sfruttare per il proprio blog creativo è quella di mettere in palio ogni tanto qualche piccolo omaggio per i lettori, per entrare in contatto con loro.
 
Insomma ci sono varie opportunità da sfruttare, e via via che ci si fa strada e ci si fa conoscere se ne presenteranno sempre di nuove: prima o poi il vostro impegno sarà premiato, ma non è facile, occorre dedizione e pazienza: sicuramente la più grande soddisfazione resta quella di veder semplicemente davanti a sè il frutto delle proprie idee.
 
Crearsi il sito da sole… è possibile partendo da zero, magari utilizzando programmi specifici?
Tutto è possibile! Ma per creare un sito occorre conoscere il linguaggio dell’html e css. In rete ci sono vari tutorial e guide, ma ci vuole tempo e "studio". Inoltre esistono vari forum di grafica dove poter iniziare ad approcciarsi con questo mondo. Occorrono programmi specifici come Frontepage per creare il codice – anche se la cosa migliore è crearlo da soli su un blocco note, poiché Frontepage tende a sporcare il codice – e consiglio Photoshop per la parte grafica, anche se per chi inizia da zero riterrei più adatto Paint Shop Pro. Esistono però anche varie piattaforme come Altervista che offrono la possibilità di crearsi un proprio sito gratis anche ai principianti.
 
Quando il blog o il sito sono pronti, come far sì che vengano visitati?
Anzitutto, se si aggiorna spesso, automaticamente il proprio spazio web è più frequentato. Poi consiglio di affiliarsi con altri siti e blog scambiando link o banner e inoltre di iscriversi ai motori di ricerca come Google, Yahoo e molti altri, affinché si possa essere facilmente trovati. Per farlo, basta seguire le guide presenti nei vari motori di ricerca, che spiegano passo passo cosa fare.
 
Come rimanere in contatto il più possibile con i visitatori?
Un’ottima idea sono le newsletters, che consentono a chi lo desidera di ricevere periodicamente informazioni sulle vostre creazioni e/o promozioni e novità. Il consiglio che voglio dare per la redazione delle newsletters è quello di non essere prolissi, ma di puntare a dare l’informazione in modo chiaro, semplice e conciso, magari allegando qualche foto delle vostre ultime creazioni in modo da attirare l’attenzione e la curiosità: l’impatto visivo è fondamentale. Ricordatevi di inserire in ogni newsletters il vostro contatto e l’indirizzo dei vostri siti/blog, in modo da facilitare chi desidera contattarvi con immediatezza.
 
Per il tuo brand hai creato anche un forum: perchè questo esperimento e lo consigli alle altre creative?
L’idea è di realizzare una piccola community, una "piccola stanzetta" per chi ama Pepitarosa, ma è ancora in fase di sperimentazione. Lo scopo è di creare un punto di contatto con le ragazze, infatti nel creare i miei accessori mi ispiro proprio a loro. Mi piace molto l’idea di un forum perchè è un luogo di incontro, dove poter fare amicizie e scambiarci pareri e consigli. Un progetto interessate sarebbe fondare una specie di club tra varie artiste dell’handmade, chi ha proposte si faccia avanti!

Tutte le immagini sono tratte dal blog e dal sito di Giada:

Per contattarla:
 

Articoli Correlati