Patrik: testo e significato di Altre mille volte, il nuovo singolo

di Giovanna Codella
patrik

Altre mille volte è il nuovo singolo del giovane cantautore pop urban Patrik. Il brano è un’energica ballad pop-rock dalle influenze urban, unite a sonorità acustiche di chitarra e batteria.

Un singolo autobiografico in cui l’artista racconta della fine di una storia importante di cui rimane il ricordo dei bei momenti passati, insieme alla nostalgia del rendersi conto di tenere ancora l’uno all’altra, di “essere distanti, ma con pezzi mancanti”. Racconta Patrik:

Altre mille volte è un insieme di flashback nostalgici  di sentimenti contrastanti (speranza e pessimismo) e di riflessioni su ciò che significa realmente amare una persona, lasciarla andare per il suo futuro, la sua realizzazione personale, in un mondo dagli ideali stravolti che spinge a pensare che la felicità arrivi principalmente dai beni materiali.

Audio 

Testo di Altre Mille Volte di Patrik

E siamo soli in questa notte
Non voglio perderti ancora altre mille volte
Fuori al balcone urli e piangi ma sottovoce
L’ amore a volte ti da tanto ma a volte toglie
E guardavamo al futuro scrivendo storie
Ma adesso è proprio quel futuro che ci divide
volevo curare i cuori, tu le persone
dimenticandoci di noi, abbiamo perso le strade…

RIT
Ricordati il mio nome, che sei speciale
Quando sorridi giuro mi fai male
Ma è così reale che non puoi dimenticare… no
Ricordati il mio nome , che sei speciale
Non voglio essere solo uno dei tanti
Siamo distanti, sì… ma con pezzi mancanti… noi, noi, noi…
E tu lo sai che non posso stare
Così lontano da te mi disintegro a pensare
Nel letto, che è peggio di un buco nel petto
Tienimi stretto, perché non sono bravo a restare
No, no, sono disposto a seguirti sul fondo
perfino a perdonare ed è ciò che ho giurato
quando studiavi alle 5 di mattina
e io proprio non capivo, perché ti volevo solo mia…

RIT
Ricordati il mio nome, che sei speciale
Quando sorridi giuro mi fai male
Ma è così reale che non puoi dimenticare… no
Ricordati il mio nome , che sei speciale
Non voglio essere solo uno dei tanti
Siamo distanti, sì… ma con pezzi mancanti… noi, noi, noi…
A volte devi lasciar andare la cosa a cui tieni di più,
lo so che fa male ma tu
ricorda sempre l’amore non è il per sempre
ma il volere bene al di là di tutto…
ti giuro che ho paura che due vite così diverse
possano non andare insieme,
non andare come volavamo noi…

RIT
Ricordati il mio nome, che sei speciale
Quando sorridi giuro mi fai male
Ma è così reale che non puoi dimenticare… no
Ricordati il mio nome, che sei speciale
Non voglio essere solo uno dei tanti
Siamo distanti, sì… ma con pezzi mancanti… noi, noi, noi…

Cosa ne pensate del nuovo singolo di Patrik?

Articoli Correlati