Orientamento universitario: come scegliere la giusta facoltà

di admin

Il secondo quadrimestre è già iniziato e gli studenti dell’ ultimo anno delle superiori sono già con il pensiero agli esami di maturità. Periodo di studio ma anche di scelte, infatti è arrivato il momento di capire che cosa si vuole fare “da grandi”. Chi decide di proseguire gli studi si trova di fronte ad infinite possibilità, spesso non sa nemmeno quanti e quali siano i corsi: lauree triennali, lauree specialistiche, bienni formativi, facoltà a numero chiuso, test di ammissione, non è certamente facile decidere, soprattutto perché da questa scelta dipende il proprio futuro professionale. E’ necessario avere le idee chiare.

Scoprire le proprie attitudini grazie ai test di orientamento
Cosa mi piace fare? Cosa vorrei diventare? Quali sono le materie per cui sono più portato? Quali sono quelle in cui riesco meglio? Se non si anno le risposte a tutte queste domande significa che ci vuole un aiuto. Su internet ed in libreria sono disponibili molti test di orientamento. Si tratta di questionari che hanno il preciso scopo di far emergere le propensioni verso un settore piuttosto che un altro. Aiutano a capire se siamo più portati verso le materie scientifiche o umanistiche, se siamo attratti dal sociale o dal management, se le nostre attitudini artistiche o sportive ci potranno essere utili per iscriverci a Scienze motorie o al Dams, per esempio.
Indichiamo Alpahatest.it un sito serio e completo che da anni si occupa di orientamento. Ha una proposta veramente vasta di strumenti utili per chi è in cerca di informazioni: dispense scaricabili on line, testi con i questionari, simulazioni di prove d’esame per i test d’ammissione e molto altro come seminari e programmi completi per la scelta universitaria.

Scelta della Facoltà
Una volta fatta chiarezza nella nostra mente su ciò che desideriamo diventare, si può procedere con la scelta della facoltà. Ce ne sono davvero tante e il piano di studi, a parità di corso di laurea, può variare da una sede all’altra. Sicuramente è utile parlarne con chi è già iscritto e può elencare pregi e difetti dell’Ateneo che frequenta, importante è anche visitare le varie sedi durante lo svolgimento delle lezioni per farsi un’idea più precisa e realistica di ciò che ci aspetta. Anche in questo caso internet fornisce indicazioni interessanti. Si può dedicare qualche ora a navigare sui siti delle Università verso cui siamo più orientati, ma se vogliamo spaziare e conoscere l’offerta formativa di tutte le Università Italiane possiamo accedere al sito del Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR). Riporta l’elenco dei settori disciplinari, dei corsi di laurea, dei dottorati di ricerca e delle scuole di specializzazione. E’ in grado di offrire anche una panoramica delle Università di tutte le città italiane divise per area (Sanitaria, Scientifica, Sociale e Umanistica). Una volta individuata la facoltà e la città si può accedere direttamente al sito dell’ateneo e comparare in questo modo i piani di studio e i servizi aggiuntivi offerti (come le borse di studio o i corsi per l’inserimento nel mondo del lavoro).
Ci sono davvero numerosi fattori da esaminare per essere sicuri di fare la scelta giusta. Ci vuole tempo e parecchia attenzione, per questo consigliamo di cominciare subito a guardarsi in giro. Buona ricerca!

Articoli Correlati