Gaia: cos’è successo su Amazon con Nuova Genesi?

di Alberto Muraro
gaia gozzi

Nella giornata di ieri, 26 maggio, Amazon è schizzato in vetta ai TT italiani, in barba al Coronavirus e a tutti gli altti trend del momento. Il motivo? Tutto è legato ad un alcuni problemi tecnici sulla nota piattaforma di shopping online, che hanno portato all’esaurimento nervoso le fan di Gaia Gozzi!

 

Attivate subito la prova gratis di Disney Plus!

In estrema sintesi: la versione autografata di Nuova Genesi, il tanto atteso repack del disco di Gaia Gozzi, avrebbe dovuto essere disponibile a partire dal 26 maggio. La piattaforma, in ogn caso, ha avvisato i fan via e-mail che le consegne del disco non sarebbero state effettuate prima del 24 giugno. Il motivo? A quanto pare i fornitori non hanno ancora consegnato il prodotto ad Amazon Italia. Da qui l’enorme ritardo e il disagio nei confronti dei consumatori.

Avete già approfittato dell’incredibile offerta di Flixbus per viaggiare in sicurezza?

gaia

Ecco l’incredibile offerta di Flixbus che vi permette di viaggiare in sicurezza!

Nuova Genesi di Gaia, vi ricordiamo, è disponibile in due versioni. La prima è quella standard, la seconda invece include l’autografo dell’artista. Su Amazon, per il momento, è disponibile solo la versione senza autografo che potete comprare qui sotto.

 

Nuova Genesi di Gaia:  tutto quello che c’è da sapere sul disco!

Gaia spiega il significato di Chega e parla di Genesi

Al disco hanno collaborato importanti nomi della scena, tra cui Simon Says, Alex Uhlmann, Antonio Filippelli, Jacopo Ettorre, Machweo, Piero Romitelli, Gerardo Pulli e Antonio Di Martino.

 

Nuova Genesi” rappresenta un vero e proprio nuovo inizio per la giovane cantautrice, che in questo disco si mette a nudo, raccontandosi e ricostruendo il percorso che l’ha portata alla sua “nuova genesi” appunto.

 

In “Nuova Genesi” è contenuto anche “Chega”, brano che conta già milioni di stream e tra i più trasmessi dalle radio. Il brano è accompagnato da un video, diretto dagli Younuts: un alternarsi di immagini, da quelle di famiglia e di momenti meravigliosi nella terra che occupa metà del suo cuore, il Brasile, a quelle della Gaia di oggi impegnata a realizzare il suo sogno di fare musica.

 

Quello di Chega è uno dei pochissimi videoclip musicali, se non l’unico, ad essere stato girato durante la quarantena rispettando ovviamente tutte le disposizioni ministeriali, regionali e di buon senso ma con l’unica volontà di contribuire a tenere viva la musica e il lavoro di chi di musica vive.

Articoli Correlati