Brufoli ed acne: curare e mascherare!

di Francesca Parravicini

Pasqua è appena terminata e, anche quest’anno, non siete state  in grado di resistere alla tentazione del cioccolato. Siete quindi ora in attesa che spuntino i soliti brufoli. Cerchiamo allora di capire meglio insieme come prevenirli, come curarli e, perchè no, come mascherarli!

L’acne, cos’è?

Si tratta di una malattia della pelle, causata da un eccesso di sebo prodotto dalle ghiandole connesse ai follicoli piliferi. È molto frequente nell’adolescenza, dove è favorita dai continui squilibri ormonali ma si può manifestare anche in momenti di particolare stress fisico e psicologico o a causa di fumo o ipersecrezione sebacea. È stato dimostrato che il consumo di certi cibi (come il cioccolato) non causa la comparsa di brufoli, anche se l’aumento di peso dovuto al consumo di cibi fritti o dolci possono creare degli squilibri ormonali.

Come curarlo

Prima di iniziare qualsiasi trattamento è fondamentale individuare la gravità del problema: se avete un’acne estremamente diffusa e capillare è bene effettuare una visita dermatologica, per poter focalizzare il problema e iniziare una terapia mirata. Se la situazione è meno seria basta avere qualche accorgimento e pazientare un po’. Viso e capelli (questi ultimi si ungono frequentemente se si soffre di acne) devono essere sempre idratati e lavati frequentemente, il primo due volte al giorno con acqua tiepida, i secondi almeno tre volte la settimana. Per detergere la pelle preferite i gel detergenti che, avendo un ph leggermente acido, puliscono la pelle in profondità, purificandola. Infine una cosa assolutamente importante: non strizzare o schiacciate i brufoli, se non volete stressare ulteriormente la pelle e peggiorare la situazione!

Come mascherarli

I miracoli non si possono fare, però si può usare qualche piccolo trucco. A partire dal make-up, che non è vietato, ma non deve essere troppo pesante (meglio evitare l’effetto maschera!) e sopratutto deve essere a base di prodotti non grassi, oil-free, molto delicati. Applicate prima una crema idratante, poi il fondotinta (sempre di una tonalità simile a quella dell’epidermide), coprendo bene i brufoli e infine applicate un filo di fard. Abbronzarsi serve sì a mimetizzare, ma certamente non elimina l’acne. Evitate frange e ciuffi troppo lunghi: nascondono, ma non fanno respirare la pelle. E soprattutto: siate sicure. Qualche brufolo è normale alla vostra età e ciò non deve essere un ostacolo per la vostra autostima. Sentitevi belle e soprattutto rideteci su.

Articoli Correlati