GingerGeneration.it

Amici 22: Tommy Dali contro Niveo, Angelina parla del padre Mango

scritto da Giovanna Codella
amici

Durante il daytime di Amici di Maria De Filippi  Tommy Dali affronta Niveo, mentre la nuova arrivata Angelina racconta la sua vita prima del talent show.

Sta destando molto scalpore il comportamento di alcuni ragazzi a fronte del rischio di eliminazione di alcuni allievi e tra i più indignati c’è proprio Tommy.

Il cantante di Rudy Zerbi per poco non ha lasciato il talent a causa di un provvedimento disciplinare ed è rimasto particolarmente deluso dalla mancanza di tatto da parte dell’allievo di Lorella Cuccarini.

Tommy Dali affronta Niveo

Quando stavamo andando via ho sentito grandi risate da parte tua. Stamattina l’abbraccio che mi hai dato l’ho reputata una delle cose più fake degli ultimi mesi. Stamattina venivamo da una nottata del c ***, rischiavamo di andare via, sai che questa scuola è la mia unica possibilità qua dentro. E la prima roba che hai detto è stata oh mi hanno assegnato questa roba sono contento, con un sorriso a trentadue denti. Non ci hai nemmeno chiesto come stavamo. Te ne sei sbattuto totalmente e hai riso tanto, a me questi atteggiamenti mi danno fastidio. Mi ha dato fastidio anche ieri le risate che ti sei fatto e magari anche altri si sono fatti.

Il fidanzato di Rita, sentendo queste accuse, ha però negato di essersi comportato in modo indelicato.

Tommy Dali ha concluso che forse non è colpa sua perché tutto sommato l’empatia è una dote ad appannaggio di pochi.

Angelina parla del padre

È tempo per la nuova allieva di Amici di raccontare qualcosa si sé. La ragazza ha parlato oggi della sua infanzia e di come, essendo cresciuta in una famiglia di musicisti, è stato inevitabile per lei avvicinarsi alla musica sin da piccola.

Poi ho iniziato il liceo scientifico a settembre e a dicembre è morto mio padre, io avevo 13 anni, si è scatenato l’inferno perché era tutto sotto le telecamere… Ogni tanto ascolto le canzoni di mio padre, solo quando non mi fa stare male. È bello sentire la sua voce, ma non è la cosa più importante che mi ha lasciato.