Lo Zoo di 105 insulta i BTS: polemiche dall’Army italiana (audio)

di Alberto Muraro
bts

Vi ricordate quando Fabio Volo aveva scatenato le ire degli Arianators per le sue frasi decisamente poco carine nei confronti di Ariana Grande? Ebbene in queste ore un’altra celebre radio è al centro delle polemiche di un gruppo di fan decisamente molto fumantini. Stiamo parlando del polverone sollevato dall’Army dei BTS nei confronti de Lo Zoo di 105. Ma che cos’è successo esattamente?

Cliccate qui per acquistare la special edition di Map of the soul: The Journey!

 

Ecco cosa ha detto lo Zoo di 105 sui BTS

BTS lo zoo di 105

La trasmissione di Marco Mazzoli, Paolo Noise, Fabio Alisei, Marco Dona e Squalo è nota per i suoi toni, come dire, sopra le righe. Lo show è contro ogni forma di politically correct e si lancia spesso e volentieri in invettive decisamente molto colorite e anche volgari nei confronti di personaggi vari. Nessuno si può salvare dallo Zoo, che si chiama così per un buon motivo.

Nella trasmissione di oggi, 17 luglio, durante la puntata dello Zoo è andata in onda Stay Gold dei BTS, primo singolo estratto da Map of the soul: The Journey. Terminato il brano, i ragazzi de Lo Zoo di 105 si sono chiesti perché avessero deciso di trasmetterlo. Ecco le loro testuali parole:

Una canzone di m****. Perché l’abbiamo trasmessa? Perché risulta che questo gruppo abbia venduto più dei Beatles, sono 7 ragazzini con i capelli colorati. […] C’è sempre più gente che ha dei gusti di merda. Ricordiamo che i Beatles hanno fatto solo dischi di m***”.

Qui sotto potete ascoltare l’audio de Lo Zoo di 105 dedicato ai BTS.

 

 

 

 

 

Alla luce delle dichiarazioni de Lo Zoo, la BTS Army italiana si è subito messa al lavoro. Le pagine fan italiane hanno infatti invitato i fan a segnalare il profilo di Radio 105 per incitamento all’odio. La loro campagna ha portato in breve tempo l’hashtag #Radio105isOverParty primo nelle tendenze su Twitter.

 

 

 

Articoli Correlati