Patente B: i primi step e l’esame di teoria

di admin

Hai appena compiuto 18 anni? E’ finalmente giunto il momento di pensare alla patente! Ma da che parte cominciare? E quanto ci vorrà? Niente panico, all’inizio il percorso da compiere per ottenerla sembra molto lungo e complesso, ma in realtà è più semplice del previsto!

1) Iscriviti all’autoscuola
Prima di tutto, recati nelle scuole guida presenti nella tua zona e informati su costi, servizi, orari delle lezioni, documenti da portare al momento dell’iscrizione… Il nostro consiglio è di iscriversi solo in un secondo momento, dopo aver scelto l’autoscuola migliore in base al rapporto qualità/prezzo. All’atto dell’iscrizione quindi, porta con te tutto il materiale richiesto (foto formato tessera ad esempio) e ricordati che occorre consegnare anche un certificato medico che attesti che sei nelle condizioni fisiche idonee per guidare.

Per poterlo ottenere senza dover ricorrere al medico di famiglia, la maggior parte delle scuole guida mette a disposizione, per qualche ora la settimana e nei propri locali, un medico, che sottopone a una brevissima e semplicissima visita medica.

2) Preparati in vista dell’esame di teoria
Una volta iscritta quindi, puoi iniziare a prepararti per l’esame di teoria. Ciò che ti consigliamo è di frequentare il più possibile le lezioni dell’istruttore in autoscuola (solitamente si tengono per la durata di un’ora tre giorni la settimana) e quindi di esercitarti a casa a risolvere i quiz sul libro apposito (che viene consegnato assieme a quello di teoria all’iscrizione), riflettendo sugli errori.

Inizialmente è meglio affrontare quiz suddivisi per argomento, solo in un secondo momento è consigliabile risolvere i fac simile dei quiz ministeriali, disponibili anche online, ad esempio qui, qui e qui. E ricordati anche che gli istruttori sono sempre disponibili a risolvere qualsiasi dubbio e a svolgere assieme a te in sede qualche scheda dell’autoscuola!

3) Inizia ad esercitarti nella guida

Mentre si seguono le lezioni in autoscuola e ci si esercita per la teoria attraverso i quiz, è bene iniziare a tenere in mano il volante! Il foglio rosa, che ti autorizza ad esercitarti nella guida dell’auto, a patto che alla tua destra sia seduto in qualità di “istruttore” un adulto con almeno dieci anni di guida alle spalle, ti viene infatti consegnato pochi giorni dopo l’iscrizione all’autoscuola.

E’ valido per sei mesi, dopo i quali scade e viene revocato: hai tempo quindi sei mesi dall’iscrizione alla scuola guida per ottenere la patente senza complicazioni! Inoltre il foglio rosa dà tre possibilità per superare gli esami (teoria e pratica): se ci sono due bocciature consecutive viene revocato, ma se si passa l’esame di teoria al terzo tentativo si può chiedere di nuovo entro due mesi mantenendo valido l’esito favorevole della prova già sostenuta.

Ricordati quando ti eserciti di portarlo sempre con te, e di apporre sui vetri anteriori e posteriori il contrassegno P nero su fondo bianco, che ti viene dato al momento dell’iscrizione alla scuola guida e puoi togliere una volta ottenuta la patente.
4) Affronta l’esame di teoria
Da quando è trascorso almeno un mese e un giorno dalla data di rilascio del foglio rosa, puoi sostenere l’esame di teoria. Esso consiste nel risolvere una scheda a quiz con dieci domande per ognuna delle quali vengono proposte tre risposte che possono essere vere o false. Sono consentiti al massimo quattro errori sulle trenta risposte possibili, ma attenzione: eventuali cancellazioni e correzioni o domande lasciate in bianco sono considerati errori!
I nostri consigli per superarlo brillantemente:
  • Pensaci bene prima di rispondere con la penna, anzi, per la prima parte dell’esame, dimenticatela proprio: ricordati che non puoi fare correzioni!
  • Utilizza il più possibile, anzi, ad ogni domanda, le tavole che riportano a colori (la scheda dell’esame è infatti in bianco e nero) incroci, segnali stradali… Provare per credere, sono veramente utili se si sanno sfruttare al meglio!
  • Quando ti trovi a dover risolvere un incrocio, ruota il foglio in modo da trovarti ogni volta come “a bordo” dell’auto disegnata: in questo modo sarà più semplice capire quale atteggiamento deve tenere quel singolo autista.
  • Stai attentissima a come sono formulate le frasi: i trucchetti linguistici sono sempre in agguato, e rileggi la domanda ogni volta che cerchi di rispondere a ognuna delle tre affermazioni.
  • Appena trovi una domanda che proprio non capisci, non andare nel panico e salta a quella successiva: ci penserai alla fine.
  • Prima di consegnare, controlla bene di aver risposto a tutte le domande: conta i segni, che in tutto devono
Link utilissimi con riassunti e schemi:

 

Se poi le lezioni, i quiz e i nostri consigli non bastassero, sappi che in caso di bocciatura è consentita la ripetizione della prova, anche se non prima di un mese e un giorno. Ma attenzione ché nel frattempo il foglio rosa, come spiegato sopra, potrebbe scadere o essere revocato per le troppe bocciature!

Bene, ora ti senti pronta per partire? Allacciati le cinture allora e buon viaggio!

Articoli Correlati