La Compagnia dell’Anello: differenze tra film e libro

di Giovanna Codella
il signore degli anelli

La trilogia Il signore degli Anelli di John Tolkien è considerata l’opera letteraria del secolo. Non sono segrete le fonti iconografiche a cui l’autore de La Compagnia dell’Anello si è rifatto per la costruzione dei suoi personaggi. E sono ormai note anche le metafore politiche sottintese.

Il primo capitolo della saga, inoltre, è stata oggetto di molteplici adattamenti nel corso degli anni, fino alla realizzazione della trilogia di Peter Jackson, uscita nel 2001.

Clicca qui per comprare il libro La compagnia dell’anell0!

 

Questa versione ha conservato l’anima visionaria e profondamente ideologica dell’opera letteraria. Ma ha ovviamente dovuto fare i conti con il linguaggio cinematografico.

Una delle prime differenze sostanziali è il lasso di tempo fra la festa di compleanno di Bilbo Baggins e il ritorno di Gandalf da Minas Tirith. Nel libro infatti passano ben diciassette anni. Fattore questo che rende il Frodo letterario in partenza per Granburrone uno hobbit di cinquant’anni.

Clicca qui per comprare il DVD del film!

 

 

Il ruolo di Arwen è stato decisamente ampliato nel film. Mentre nel libro de La Compagnia dell’Anello è pressoché inesistente e a stento si intende la storia d’amore tra lei ed Aragorn, se non nel capitolo a loro dedicato nelle appendici. Da qui il film ha preso spunto per enfatizzare questo punto della trama, conferendo al film una tinta romantica e cavalleresca.

Clicca qui per acquistare la trilogia del Signore degli anelli!


 

 

Nel libro de La Compagnia dell’Anello non si fa chiarezza sull’origine degli Uruk-hai. Nel film si intuisce chiaramente che il loro creatore sia Saruman. Mentre nel libro bisognerà aspettare Le Due Torri per sapere da Barbalbero che lo stregone stava creando due nuove razze di guerrieri. Queste ultime sono scaturite dall’unione di goblin e uomini e uomini e orchi.

Il romanzo vede Frodo allontanarsi dal gruppo per decidere il da farsi senza scomparire improvvisamente come accade nel film. Il Portatore dell’anello letterario inoltre ha dovuto scontrarsi non solo con Boromir, ma perfino con Aragorn, per poi scappare senza avvertire nessuno, cosa diversa per il film, dove i due concordano la sua fuga solitaria verso Mordor.

E voi avete letto il libro La Compagnia dell’Anello di Tolkien?

Articoli Correlati