GingerGeneration.it

Eurovision Song Contest 2023 nel Regno Unito: annuncio ufficiale, motivazione e scelta della città

scritto da Giovanna Codella
eurovision 2023

L’Eurovision Song Contest 2023 si terrà nel Regno Unito. Lo hanno confermato oggi due comunicati pubblicati sul sito ufficiale del concorso.

La BBC ospiterà il contest a nome della la tv di Stato dell’Ucraina, il Paese vincitore in carica con Stefania della Kalush Orchestra.

Ecco cosa ha dichiarato il supervisore esecutivo dell’Eurovision:

Siamo eccezionalmente grati alla BBC per aver accettato di ospitare l’Eurovision Song Contest 2023 nel Regno Unito. La BBC ha già rilevato il ruolo di emittente ospitante per altri vincitori in quattro differenti occasioni. Continuando in questa tradizione di solidarietà, sappiamo che il concorso del prossimo anno mostrerà la creatività e le capacità di un’emittente pubblica tra le più esperte d’Europa, assicurando al tempo stesso che l’Ucraina, vincitrice di quest’anno, sia celebrata e rappresentata all’interno dell’evento.

Perché il Regno Unito ospita l’Eurovision 2023

La decisione è arrivata dopo aver esaminato il questionario sulla sicurezza sottoposto ad UA:PBC, l’emittente di Kyv. Come avrete già sicuramente capito, a causa del conflitto in atto, è risultato impossibile ad oggi garantire la sicurezza per l’evento che si terrà il prossimo anno.

Come da prassi, è stato interpellato il secondo classificato della precedente edizione, che è appunto il Regno Unito con Space Man di Sam Ryder, per organizzare il prossimo ESC.

Smentite dunque le voci secondo cui sarebbe di nuovo toccato all’Italia fare da Paese ospitante.

Ucraina tra i sei finalisti del prossimo Eurovision 

Il Paese vincitore dell’Eurovision 2022, come da regolamento, ha comunque un posto assicurato da finalista nella prossima edizione dell’Eurofestival.

Ciò significa che la finale sarà composta da 26 partecipanti con i Big 5 (i paesi fondatori del contest Italia, Regno Unito, Francia, Spagna e Germania) più Ucraina tra i finalisti già certi.

La scelta della città che ospiterà ESC 2022 

La selezione della città ospitante inizierà già questa settimana con l’avvio del processo di candidature.

Manifestazioni di interesse sono già state inoltrate da Aberdeen, Belfast, Birmingham, Brighton, Bristol, Cardiff, Edimburgo, Glasgow, Manchester, Leeds, Liverpool, Londra, Newcastle, Nottingham, Sheffield, Swindon e Wolverhampton.

Quante volte il Regno Unito ha ospitato Eurovision

Il Paese ospiterà così per la nona volta il concorso, pur avendolo vinto “soltanto” cinque volte.

Londra è stata la sede nel 1960, 1963, 1968 e 1977  (in quattro luoghi diversi), Edimburgo nel 1972, Brighton nel 1974, Harrogate nel 1982, Birmingham nel 1998.

La BBC ha già sostituito quattro volte un’emittente di un altro Paese rinunciatario nell’ospitare l’Eurovision.

Potrebbe interessarti anche:

Video, testo e traduzione di Stefania 

Video, testo e traduzione di Space Man