Annalisa: testo e significato di Cena di Natale, dall’album Nuda

di Giovanna Codella
Annalisa

Cena di Natale è il nuovo singolo di Annalisa, uno dei brani contenuti nel nuovo album Nuda. Si tratta del settimo album della cantautrice che ne ha annunciato via social la data d’uscita. Il disco è fuori ovunque da oggi, venerdì 18 settembre.

Prima di una canzone, un appuntamento che amo e organizzo ogni dicembre con i miei amici d’infanzia. Il punto di ogni anno che più di qualsiasi altro mi ricorda la strada che ho fatto e quella che devo ancora fare. Tiro una linea e faccio i conti, io, alla cena di Natale, seduta dove ogni cosa intorno alla tavola cambia mentre lei rimane uguale, guardo da fuori la parabola della mia avventura personale, lavorativa, familiare, e come in un’autoanalisi accolgo le fragilità che ho avuto, le nuove ambizioni, le intuizioni di domani, i sogni. Che diventano subito obiettivi, rincorsa a realizzarli. In una ballata di domande: «Che cosa vuol dire emozionarsi/I brividi spesso fanno giri diversi /Che dimentico».

Testo 
Che cosa vuol dire emozionarsi
I brividi spesso fanno giri diversi
Che dimentico
Ma resto allo stesso punto identico
Se solo sapessi
Le parole dette piano
Scritte sulla sabbia
Urlo sottovoce
Mi emoziono per la rabbia
Zen
Forse è solo
rabbia zen
E penso alla spiaggia dove mi portavi tu
Che il mare ha inghiottito
E non c’è più
IL MONDO VA COME UN PAZZO
IO NUOTO DENTRO UN ABISSO
UGUALE
SEMPRE LA STESSA CENA DI NATALE
SEMPRE LA STESSA SCEMA DI NATALE
MENTRE IL CUORE COME IL CIELO
SI TRA
SFORMA E
L’AMORE COME L’ACQUA CAMBIA FORMA
E TU SEI COME UN’ALBA CHE NON TORNA
UN SOGNO CHE SI SPOSTA
IO SEMPRE QUI
ALLA STESSA CENA DI NATALE
Dimmi che cosa vuol dire
Riuscire trattenersi
La paura di mostrarsi
Sono fragile
Sono forte
A volte mi
dimentico
E resto nello stesso punto in bilico
Come siamo diversi
Dimmi addio o ciao
Vai pure, tanto non mi cambia
Come sono brava a nascondere la rabbia
Zen
Forse è solo rabbia zen
E penso alla spiaggia dove mi portavi tu
Che il mare ha inghiottito
E non c’è più

IL MONDO VA COME UN PAZZO
IO NUOTO DENTRO UN ABISSO
UGUALE
SEMPRE LA STESSA CENA DI NATALE
SEMPRE LA STESSA SCEMA DI NATALE
MENTRE IL CUORE COME IL CIELO
SI TRASFORMA E
L’AMORE COME L’ACQUA CAMBIA FORMA
E TU SEI COME UN’ALBA CHE NON TORNA
UN SOGNO CHE SI SPOSTA
IO SEMPRE QUI
ALLA STESSA CENA DI NATALE
E ritagliarsi uno spazio
Anche se breve
Anche se non siamo insieme
Tu sei un oceano di ghiaccio dove vorrei cadere
Ma sono una stella marina sopra neve
IL MONDO VA COME UN PAZZO
IO NUOTO
DENTRO UN ABISSO
UGUALE
SEMPRE LA STESSA CENA DI NATALE
SEMPRE LA STESSA SCEMA DI NATALE
MENTRE IL CUORE COME IL CIELO
SI TRASFORMA E
L’AMORE COME L’ACQUA CAMBIA FORMA
E TU SEI COME UN’ALBA CHE NON TORNA
UN SOGNO CHE SI SPOSTA
IO SEMPRE QUI
ALLA STESSA CENA DI NATALE

Cosa ne pensate di Cena di Natale di Annalisa?

Articoli Correlati