Lilli e il Vagabondo: la recensione del live action che uscirà su Disney+

di Federica Marcucci

Disney+ sta per arrivare, ma nel frattempo abbiamo avuto occasione di vedere in anteprima Lilli e il Vagabondo, che oggi vi raccontiamo in anteprima. Vi ricordiamo che il film arriverà sulla piattaforma il 23 marzo, data di lancio italiana della piattaforma di streaming.

Iscriviti QUI subito a Disney+ per aver un super sconto!

Il film:

Rivisitazione in live action del classico del 1955, Lilli e il Vagabondo riporta sullo schermo gli amatissimi Lilli e Biagio raccontando la loro storia senza tempo.

Ambientato a Savannah nei primi del Novecento, il film è la storia di una cagnolina cocker spaniel americana viziata e coccolata dalla sua famiglia. L’arrivo di un bambino e l’incontro con il randagio Biagio metteranno in crisi le sue certezze. Insieme i due cani riscopriranno però una nuova idea di famiglia.

Differenze con il film d’animazione:

I disneyani si divertiranno a trovare molte somiglianze tra la versione live action di Lilli e il Vagabondo e la sua controparte animata. Il film è infatti molto fedele, sia nella trama che nelle ambientazioni. Ovviamente sono stati modificati alcuni dettagli per rendere la storia più accattivante e moderna.

Tra le aggiunte scopriamo il passato di Biagio, una volta cane di casa e poi tristemente abbandonato. Mentre tra le modifiche più evidenti la canzone dei siamesi, negli anni additata per essere veicolo di stereotipi nei confronti delle persone asiatiche.

Il cast:

I protagonisti di Lilli e il Vagabondo sono senza dubbio Rose e Monty, che interpretano i protagonisti. Le scene sono tutte loro, il labiale è stato aggiunto in seguito con la tecnica del fotorealismo. A fianco ai cani un cast di umani tra cui spiccano gli interpreti di Gianni Caro e Tesoro, Kiersey Clemons e Thomas Mann adorabili nei loro ruoli.

Unico dettaglio poco realistico è il fatto che Lisa (Tesoro), una donna borghese, sia afroamericana. In quegli anni era, purtroppo, assai inverosimile un cosa del genere, sopratutto in uno stato come la Georgia. Trattandosi di una vicenda di finzione non è necessario soffermarsi sull’accuratezza storica; anzi è bello che la storia possa essere “riletta” in un’ottica di inclusività.

Iscriviti QUI subito a Disney+ per aver un super sconto!

Pensate di guardare Lilli e il Vagabondo su Disney+?

Articoli Correlati