La gabbianella e il gatto di Luis Sepúlveda: curiosità su libro e film

di Alberto Muraro
La Gabbianella e il Gatto

La (brutta) notizia l’avrete di certo ormai letta tutti. Si è spento quest’oggi, 16 aprile, ad Oviedo Luis Sepúlveda, uno dei più importanti scrittori della storia della letteratura latinoamericana. Lo scrittore, 70 anni, stava purtroppo combattendo dalla fine febbraio scorso con il Coronavirus. Sepúlveda, come molti di voi sapranno, era celebre a livello mondiale anche fra i più piccoli per avere scritto quello che da molti è considerato come un vero capolavoro. Stiamo parlando de La storia della gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.

CLICCA QUI PER LEGGERE GRATIS SU KINDLE TUTTI I LIBRI DI LUIS SEPULVEDA!

Il libro La storia della gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.

Cliccate qui per acquistare il libro di Luis Sepúlveda su Amazon!

Il romanzo, che probabilmente molti di voi avranno letto alle scuole nedie o elementari, era uscito nel 1996.

Il libro racconta la commovente e toccante storia di amicizia fra un cucciolo di gabbiano e un gatto di nome Zorba. Poco prima di morire, la madre della gabbianella (Fortunata) affida la figlia al gatto, affinché si prenda cura di lei e le insegni a volare.

la gabbianella e il gatto

Per riuscire in questa difficile impresa Zorba e i suoi amici gatti dovranno fare affidamento all’aiuto di un essere umano. Quest’ultimo, un poeta proprietario della splendida gattina Bobulina, spiegherà ai gatti che l’unico modo per fare volare Fortunata sarà costringerla a provarci. Fortunata, con una grande prova di coraggio, si getterà dunque dal campanile di San Michele, riuscendo così a volare e a realizzare il sogno della defunta madre.

Il libro che ha ispirato La Gabbianella e il gatto fa parte della cosiddetta Trilogia dell’amicizia di cui fanno parte anche Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico e Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza.

Il film d’animazione

Clicca qui per acquistare il film!

 

Il film d’animazione diretto da Enzo d’Alò usci nel 1998 e contribuì al successo del libro da cui era ispirato. Ad oggi, con oltre 12 miliardi di lire guadagnati soltanto al tempo, è il film italiano di animazione di maggior successo di sempre.

La Gabbianella e il gatto vantava non solo un parterre de rois di doppiatori di tutto rispetto (Carlo Verdone prestò la voce a Zorba, Antonio Albanese il Grande Topo e lo stesso scrittore doppiò il poeta) ma anche una ricchissima colonna sonora.

Le musiche originali del film erano state scritte da David Rhodes. Il brano principale della colonna sonora, So volare, è stato scritto e interpretato da Ivana Spagna. Ivana Spagna canta anche Canto di Kengah. Altri brani della colonna sonora sono Non sono un gatto di Leda Battisti, Siamo gatti di Samuele Bersani e Duro lavoro e Noi siamo i topi di Gaetano Curreri e Antonio Albanese.

 

Articoli Correlati