Indiana Jones 5: James Mangold dirigerà il nuovo film

di Federica Marcucci
indiana jones 5

A Hollywood le cose procedono ancora lentamente a causa dell’emergenza Covid-19, ma per fortuna il cinema non si ferma. È anche il caso di Indiana Jones 5 che finalmente ha un suo regista ufficiale, come ci ha fatto sapere Collider. Si tratta di James Mangold, già regista di Kate & Leopold, Innocenti Bugie e Quando l’amore brucia l’anima con Joaquin Phoenix.

A confermarlo è il produttore Frank Marshall:

Adora il franchising. È un regista meraviglioso. Penso anche che abbia un buon rapporto con Harrison. Si è trattato di tutti i pezzi giusti, al momento giusto.

È la prima volta, dopo quattro film, che Steven Spielberg lascia la regia di Indiana Jones a un altro regista. Ma Marshall rassicura:

Steven resterà nel progetto come produttore, così avremo il meglio di tutto.

Ovviamente è confermato il ritorno di Harrison Ford nei panni di Indiana Jones, anche se ancora non sappiamo nulla riguardo alla trama o agli membri del cast. Il progetto ora è in fase di sviluppo e, come per altre produzioni, si aspetta il via libera per tornare a girare in tutta sicurezza.

Già dal 2016 si parlava di un quinto film della saga di Indiana Jones. Tuttavia dopo una serie di riscritture della sceneggiatura e la tiepida accoglienza del quarto episodio, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo il progetto era stato costantemente rallentato. Ora pare che siamo giunti alle battute finali, manca solo il ciak.

Nell’ultimo film Indiana Jones aveva lasciato intendere di volersi ritirare lasciando il suo mitico cappello al figlio Mutt (Shia LaBeouf) e sposando il suo grande amore Marion (Karen Allen). È difficile perciò immaginare cosa potrebbe succedere nel quinto episodio.

È probabile però che si terrà conto nel tempo trascorso dal 2008 fino a ora, sia a livello narrativo sia per gli attori che nel frattempo sono cambiati. Non è impossibile che il prossimo Indiana Jones possa essere ambientato negli anni ’70: non ci resta che aspettare

Che cosa ne pensate del quinto episodio di Indiana Jones?