Fase 2: i congiunti sono anche i fidanzati, lo dice il DPCM

di Alberto Muraro
dpcm

Ieri sera, 26 aprile, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha parlato alla Nazione riguardo al dettaglio della tanto attesa Fase 2. Tanti, tantissimi i temi trattati, fra cui quello molto delicato delle visite ai parenti.

A partire dal prossimo 4 maggio, infatti, sarà ufficialmente possibile fare visita ai congiunti che vivono nella stessa regione, pur mantenendo la distanza di sicurezza e le mascherine. Ebbene proprio il termine “congiunti” ha scatenato un piccolo grande putiferio nella popolazione riguardo alla sua interpretazione.

In questa occasione su Ginger Generation vi abbiamo spiegato che “congiunti” secondo la Treccani fa riferimento solo ai parenti.

Ecco la definizione di congiunti secondo l’enciclopedia:

2. s. m. Parente: un mio c., una mia congiunta; avere, non avere congiunti; siamo stretti c., strettissimi c.; letter. come agg.: Le virtù patrie e la pietà congiunta (Foscolo), verso i congiunti

Erano dunque in molti ad essersi convinti che non avrebbero potuto rivedere, almeno per un po’, fidanzate e fidanzati. Ma a quanto pare la situazione è ben diversa. Nelle scorse ore, infatti, Palazzo Chigi avrebbe diramato alcune precisazioni che rivoluzionano le carte in tavola.

Secondo quanto riportato da Ansa, infatti, da una prima interpretazione del Dpcm in vigore dal prossimo 4 maggio, a quanto si apprende da fonti di Palacco Chigi, con “congiunti” si intendono “parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili”. Le Faq, che saranno pubblicate nei prossimi giorni sul sito di Palazzo Chigi, chiariranno ulteriori dubbi interpretativi sul provvedimento.

Clicca qui per ricevere info su E-Campus, l’università a distanza!

Fra gli altri punti del dpcm del 4 maggio da chiarire, oltre a quello dei congiunti, ci sarebbe anche quello relativo alle libere uscite nei parchi e al servizio da asporto e nei bar. La speranza è che le nuove misure non portino ad ulteriori contagi.

Articoli Correlati