Esame di Terza Media: ecco come cambierà a partire dal 2018

di Alberto Muraro
consigli scuola studio maturità 2016

Il MIUR, Ministero dell’Istruzione e Ricerca Italiano, ha deciso che a partire dal 2018 cambieranno e di molto le modalità di svolgimento degli esami di terza media in tutte le scuole italiane.

La riforma, firmata dal ministro Valeria Fedeli, entra infatti in vigore gia da quest’anno e porta con se un vero e proprio stravolgimento delle prove finali e, in parallelo, nei criteri di valutazione degli studenti che le sosterranno. Con queste nuove modalità, si spera, verrà dato un valore maggiore al percorso fatto nei tre anni.

Il primo criterio da tenere in considerazione sarà l’aver sostenuto le prove invalsi di italiano, matematica e inglese, senza dimenticare ovviamente i requisiti di ammissione di base. Le prove in questione si svolgeranno dal 4 al 21 aprile.

Per quanto riguarda gli esami veri e propri, essi si dovrebbero svolgere a partire da lunedì 11 giugno 2018 con le seguenti modalità:

  • Una prova di italiano
  • Una prova di matematica
  • Una prova di lingua straniera
  • Una prova orale

Per quanto riguarda la prova di italiano, gli studenti dovranno scegliere di sviluppare una tra queste proposte: la comprensione e sintesi di un testo letterario, divulgativo o scientifico, la realizzazione di un testo narrativo o descrittivo o la realizzazione di un testo argomentativo.

La prova di matematica, inoltre, sarà strutturata con problemi articolati su una o più richieste e quesiti a risposta aperta.Fra i quesiti proposti ci potrebbero anche essere metodi di analisi e esercizi di organizzazione dei dati.

Infine, il test di lingua. All’esame, gli studenti dovranno dimostrare di avere raggiunto il livello A2 per quanto riguarda la lingua inglese e il livello A1 per la seconda lingua. Questi gli argomenti linguistici che i candidati dovranno affrontare:

  • Questionario a risposta chiusa o aperta
  • Completamento di un testo
  • Riordino, riscrittura o trasformazione di un testo
  • Elaborazione di un dialogo
  • Elaborazione di una lettera o mail personale
  • Sintesi di un testo

Alla fine degli esami scritti lo studente sosterrà un colloquio orale. Il suo voto finale dipenderà dalla media fra il voto di ammissione e la media dei voti delle prove scritte e del colloquio. La commissione di docenti, in caso di studenti molto meritevoli, potrebbe anche assegnare la lode.

Che cosa ne pensate dei nuovi esami di terza media?