Tu non sai chi sono io: di cosa parla la serie su RaiPlay

di Giovanna Codella
tu non sai chi sono io

Vivono con le loro famiglie ma abitano altrove. Sembrano indifferenti ma dentro di loro abitano invece emozioni forti, che spesso non riescono ad esprimere. Tu non sai chi sono io, dal 14 dicembre in esclusiva su RaiPlay, accende i riflettori sui ragazzi della Generazione Z.

Clicca qui per abbonarti a Disney Plus!

 

tu non sai chi sono io

 

“Tu mi credi così, ma io in realtà…” è l’incipit dei quattordici episodi. i primi 8 saranno disponibili su RaiPlay dal 14 dicembre, gli altri 6 invece, dal 7 gennaio 2021.

I giovani protagonisti si tolgono ogni maschera e confessano emozioni, fragilità e speranze. Ma soprattutto raccontano agli adulti cosa succede quando escono da casa e il loro mondo si colora di amici, di avventure, di paure e di successi.

I protagonisti di Tu non sai chi sono io

C’è Elena che tutto il suo tempo lo dedica ai social dove ha “un milione di followers nel virtuale e due soli amici nel reale”. E che mostrerà cosa vuol dire essere una TikToker e quale solitudine si nasconde dietro la vita patinata di un’influencer.

Emanuele che dirà a suo padre quanto vorrebbe essere accettato per quello che è. Cioè un ragazzo di 19 anni che vuole farsi prete “e fare cose ordinarie in un modo straordinario”.

Oppure la storia di Valos, che ama la musica e cerca, attraverso i segni, di insegnarla ai genitori sordi che stima per la forza che hanno avuto nel supportarlo, ma che vorrebbero per lui un futuro da medico piuttosto che da cantante.

O anche Danny, che ringrazierà sua madre per la cura e l’amore che gli ha donato. Ma allo stesso tempo gli svelerà il suo rimpianto per un passato che lei non conosce e di cui non va fiero.

E ancora Alba, che sogna di diventare criminologa e che chiederà alla madre e alla sorella e di continuare a starle vicino. Perché seppur ha vinto la battaglia contro l’anoressia, la malattia esiste ancora e le fa molta paura.

Ci sono Lapresa Twins, due gemelli bolognesi, che hanno un seguito da capogiro di 7 milioni di followers, che scherzano e giocano in continuazione, ma non parlano mai seriamente con la loro mamma.

C’è Riccardo e Alyssa Lumière, l’altra parte di lui, la sua  “drag-inside”: supportato dalla famiglia vuole riallacciare i rapporti con i suoi parenti pugliesi che non hanno accettato la sua omosessualità.

E c’è Tasnim, la TikToker con il velo, figlia di un Imam, che vuole spiegare al papà quanto sia importante quello che fa: spiegare la sua cultura e la sua religione ai più giovani sui social. Guarderete la serie Tu non sai chi sono io su RaiPlay?