Eurovision Song Contest 2020: Diodato è già favorito per la vittoria

di Alberto Muraro
Diodato - Fai rumore

Incredibile ma vero, Diodato è già il favorito per la vittoria all’Eurovision Song Contest 2020, in programma a maggio a Rotterdam!

A pochissime ore dal trionfo del Festival di Sanremo 2020, l’artista tarantino è infatti in cima alla lista dei favoriti. Ad oggi, infatti, i bookmaker danno Diodato come vincitore più probabile di Eurovision, davanti all’Australia (in gara con Don’t break me di Montaigne) e alla Svezia. I dati e le quote degli scommettitori arrivano dal sito Eurovision World, sempre “sul pezzo” riguardo alle ultime novità sulla manifestazione.

Ecco le quote relative ai primi dieci favoriti all’Eurovision Song Contest 2020!

eurovision song contest 2020

 

Ovviamente, per ora è davvero troppo presto per poter tirare le somme. All’Eurovision Song Contest 2020, infatti, mancano ancora molti mesi e, soprattutto, molti concorrenti. Nel corso delle prossime settimane, infatti, verranno proclamati molti altri rappresentanti dei rispettivi paesi.

Diodato, vi ricordiamo, ha confermato la sua partecipazione all’Eurovision 2020 ieri sera, in conferenza stampa.

Diodato: ecco di cosa parla Fai Rumore, la sua canzone

Ginger Generation ha avuto modo di approfondire il significato della canzone che ha vinto Sanremo 2020 proprio durante la settimana del festival. Ecco cosa ci ha raccontato l’artista a riguardo!

Diodato spiega il significato del testo di Fai rumore | Sanremo 2020

Fai rumore, che Diodato dovrebbe presentare in gara a Eurovision Song Contest 2020, sarà incluso in Che vita meravigliosa, il nuovo disco dell’artista.

Ecco come Diodato ha commentato il suo nuovo album:

«Non credo di essere mai stato così tanto me stesso, d’essere mai stato in grado di mettere così a fuoco il mio vissuto e tutte le sensazioni che mi hanno portato a dare questo titolo prima a una canzone e poi a questo album. Ero pronto a condividere, a raccontare questa condizione di perenne viaggiatore, navigante felicemente disperso, di osservatore talvolta malinconico, talvolta disincantato, di eterno bambino innamorato di questa giostra folle. Innamorato, appunto, ed è forse questo amore ad averci portato a questa data. Il 14 febbraio esce “Che vita meravigliosa”, il mio nuovo album».