Black Beauty: la recensione dell’emozionante film di Disney+

di Federica Marcucci
Black Beauty

Spesso non è facile descrivere il rapporto che si viene a creare tra una persona e un animale, soprattutto a coloro che non ne hanno mai avuto uno. Black Beauty, nuovo film di Disney+, riesce invece a raccontare questo legale speciale in modo emozionante, senza però cadere nei soliti cliché.

 

Clicca qui per approfittare delle offerte del negozio online di Disney!

 

black beauty

Raccontare gli animali da una prospettiva originale non è semplice, soprattutto perché quella di Black Beauty è una storia che è stata raccontata tante volte. Questo è infatti solo l’ultimo degli adattamenti del fortunatissimo romanzo di Anna Sewell, oggi adattato per un pubblico giovane e in cui Black Beauty è una fiera esemplare di mustang femmina.

Clicca qui per abbonarti a Disney Plus e vedere il film!

black beauty

 

 

Il film

Ambientato ai giorni nostri, il film è incentrato sul forte legame d’amicizia che si instaura tra una cavalla nera di razza mustang e una ragazza che ha da poco perso i genitori. Rimaste, per motivi diversi, orfane del loro mondo le due impareranno a conoscersi e a farsi forza a vicenda fino a quando il destino non le separerà per poi farle rincontrare ancora.

Il bello di Black Beauty è che riesce a portare avanti l’idea originale del romanzo, quella della narrazione in prima persona dal punto di vista del cavallo senza essere né didascalico né scontato. Se infatti l’obiettivo della Sewell all’epoca era stato quello di denunciare i maltrattamenti sugli animali, oggi è anche questo ma non solo.

Black Beauty

Beauty è la metafora perfetta di qualunque animale con cui, ognuno di noi, ha instaurato o potrebbe instaurare un rapporto unico nel corso della sua vita. Un’amicizia basata sul rispetto e sugli sguardi, capace di farci riflettere sul fatto che la diversità tra specie spesso non è un limite ma un punto di forza.

Da vedere assolutamente in lingua originale perché i pensieri di Black Beauty sono narrati dalla voce di Kate Winslet e perché Mackenzie Foy sta dimostrando di essere molto di più che un’attrice bambina prodigio.

Avete già visto Black Beauty su Disney+?

Articoli Correlati