James Charles si pente di aver partecipato a una sfida su TikTok

di Giovanna Codella
James Charles

James Charles è sotto tiro per aver preso parte a una sfida TikTok. Il truccatore ventenne si è unito a molti utenti mentre partecipando alla Mugshot Challenge (sfida della foto segnaletica), per poi cancellare i suoi post sui social media.

James ha ricevuto molte critiche per aver preso parte alla controversa tendenza, molti hanno infatti sottolineato che potrebbe essere offensiva per coloro che hanno subito abusi domestici.

“Ciao piccola, mi dispiace tanto che tu abbia passato qualcosa di così terribile e traumatico. È una tendenza che va di moda dove le persone pubblicano i loro scatti e non ha nulla a che fare con la violenza domestica. Ti voglio bene”, ha risposto a una fan che gli ha spiegato il suo disagio alla vista dei suoi occhi lividi finti e del suo finto naso sanguinante.

Un altro fan ha sottolineato che non era James, ma la tendenza stessa a essere problematica. “Lo capisco, ma questa stupida tendenza non ha nulla a che fare con gli abusi domestici. Che dire allora dei film d’azione? Di Halloween? Degli effetti speciali? Dei semplici nasi insanguinati? Questa non è una novità “, ha scritto James in risposta.

Il guru del make up ha anche aggiunto che non vi erano intenzioni dannose e ha rimosso i post incriminati dalle sue pagine.

“Nonostante il fatto che centinaia di altri influencer e artisti abbiano fatto qualcosa di simile senza porvi rimedio, ho eliminato la tendenza del mugshot perché non è mai stata mia intenzione ferire qualcuno ed è una perdita di tempo cercare di avere una discussione aperta con persone che mi odiano a prescindere”, James ha scritto su Twitter.

E voi cosa ne pensate di questa moda su TikTok? Cosa ne pensate della risposta di James Charles?