DARK è senza ombra di dubbio una delle serie più belle del 2017 e di certo una delle più ambiziose mai caricate su Netflix. Il telefilm, prodotto in Germania e composto di 10 episodi, racconta le vicende di quattro famiglie che vivono a Winden, una città tedesca piena di misteri.

Fra i punti di forza di DARK, oltre all’ambientazione e alla sua colonna sonora, c’è una trama intricatissima e molto affascinante. Non è infatti per nulla semplice seguire DARK, serial che gioca sui paradossi spazio temporali e gli enigmi della scienza, più che su un mero fattore soprannaturale.

Fra i tanti segreti che la serie (ricchisima di citazioni) custodisce c’è anche quello legato alla scritta Sic Mundus Creatus Est. La scritta in questione appare infatti sulla porta che, all’interno della caverna di Winden, collega tre dimensioni temporali.

Sic mundus creatus est in latino significa “e poi fu creato il mondo” riportata per la prima volta sulla cosiddetta Tavola di Smeraldo. Essa è un testo sapienziale che secondo la leggenda sarebbe stato ritrovato in Egitto, prima dell’era cristiana.

Nel corso della serie vediamo la Tavola di Smeraldo tatuata nella sua interezza sulla schiena del “prete” Noah, uno dei personaggi più ambigui di DARK. Come riportato da BusinessInsider, La scelta del tatuaggio ci porta a pensare che l’uomo sia legato alla cosiddetta corrente dell’Ermetismo. Fra le credenze di questa ideologia filosofica c’è il cosiddetto principio del “Come sopra, così sotto”.

In buona sostanza, l’ideologia ermetica crede che tutte le azioni e gli avvenimenti a livello macro siano interconnessi a quelli che si sviluppano a livello micro, e viceversa. L’idea alla base dell’ermetismo è quindi coerente con lo svolgersi degli eventi narrati. Nella serie, ogni evento crea una relazione di causa effetto non solo tra passato e futuro ma anche, viceversa,fra  futuro e passato.

Avete visto anche voi la serie DARK su Netflix? Che ne pensate?