Autore: francesco tricarico

francesco tricarico – La Neve Blu

Butter? questo mio enorme cuore tra le stelle un giorno giuro che lo far? e oltre l’azzurro della tenda nell’azzurro io voler? Quando la donna cannone d’oro e d’argento diventer? senza passare per la stazione l’ultimo treno prender?. In faccia ai maligni e ai superbi il mio nome scintiller? dalle porte della notte il giorno si bloccher? un applauso del pubblico pagante lo sottolineer? e dalla bocca del cannone una canzone suoner?. E con le mani amore per le mani ti prender? e senza dire parole nel mio cuore ti porter?. E non avr? paura se non sar? bella come dici tu ma voleremo in cielo in carne e ossa non torneremo pi?. E senza fame senza sete e senza ali senza rete voleremo via. Cosi la donna cannone quell’enorme mistero vol? tutta sola verso un cielo nero nero s’incammin?. Tutti chiusero gli occhi nell’attimo esatto in cui spar? altri giurarono e spergiurarono che non erano mai stati l?. E con le mani amore per le mani ti prender? e senza dire parole nel mio cuore ti porter?. E non avro` paura se non saro` bella come vuoi tu ma voleremo in cielo in carne e ossa non torneremo pi?. E senza fame senza sete e senza aria senza rete voleremo...

Read More

francesco tricarico – Cielo Rosa

Rosa che rosa non sei, rosa che spine non hai. Rosa che spine non temi, che piangi e che tremi, che vivi e che sai. Rosa che non mi appartieni, che sfiori, che vieni, che vieni, che vai. Rosa che rose non vuoi, rosa che sonno non hai. Rosa di tutta la notte, che tutta la notte non basterà mai. Rosa che non mi convieni, che prendi e che tieni, che prendi e che dai. Rosa che dormi al mattino e venirti vicino non oso. Rosa che insegni il cammino alla sposa e allo sposo. Rosa d’amore padrona, punisci e perdona, non chiuderti mai. Rosa d’amore signora, digiuna e divora, non perdermi...

Read More

francesco tricarico – Solo Per Te

Lunga e diritta correva la strada, l’auto veloce correva la dolce estate era già cominciata vicino lui sorrideva, vicino lui sorrideva… Forte la mano teneva il volante, forte il motore cantava, non lo sapevi che c’era la morte quel giorno che ti aspettava, quel giorno che ti aspettava… Non lo sapevi che c’era la morte, quando si è giovani è strano poter pensare che la nostra sorte venga e ci prenda per mano, venga e ci prenda per mano… Non lo sapevi, ma cosa hai sentito quando la strada è impazzita, quando la macchina è uscita di lato e sopra un’altra è finita, e sopra un’altra è finita… Non lo sapevi, ma cosa hai pensato quando lo schianto ti ha uccisa, quando anche il cielo di sopra è crollato, quando la vita è fuggita, quando la vita è fuggita… Dopo il silenzio soltanto è regnato tra le lamiere contorte: sull’autostrada cercavi la vita, ma ti ha incontrato la morte, ma ti ha incontrato la morte… Vorrei sapere a che cosa è servito vivere, amare, soffrire, spendere tutti i tuoi giorni passati se così presto hai dovuto partire, se presto hai dovuto partire… Voglio però ricordarti com’eri, pensare che ancora vivi, voglio pensare che ancora mi ascolti e che come allora sorridi e che come allora...

Read More

francesco tricarico – Sommergibile Blu/Ogni Giorno 2

E un altro giorno è andato, la sua musica ha finito, quanto tempo è ormai passato e passerà? Le orchestre di motori ne accompagnano i sospiri: l’ oggi dove è andato l’ ieri se ne andrà. Se guardi nelle tasche della sera ritrovi le ore che conosci già, ma il riso dei minuti cambia in pianto ormai e il tempo andato non ritroverai… Giornate senza senso, come un mare senza vento, come perle di collane di tristezza… Le porte dell’estate dall’ inverno son bagnate: fugge un cane come la tua giovinezza. Negli angoli di casa cerchi il mondo, nei libri e nei poeti cerchi te, ma il tuo poeta muore e l’ alba non vedrà e dove corra il tempo chi lo sa? Nel sole dei cortili i tuoi fantasmi giovanili corron dietro a delle Silvie beffeggianti, si è spenta la fontana, si è ossidata la campana: perchè adesso ridi al gioco degli amanti? Sei pronto per gettarti sulle strade, l’ inutile bagaglio hai dentro in te, ma temi il sole e l’ acqua prima o poi cadrà e il tempo andato non ritornerà… Professionisti acuti, fra i sorrisi ed i saluti, ironizzano i tuoi dubbi sulla vita, le madri dei tuoi amori sognan trepide dottori, ti rinfacciano una crisi non chiarita: la sfera di cristallo si è offuscata e l’ aquilone tuo non vola più, nemmeno il dubbio...

Read More

francesco tricarico – Musica

La verità è che l?amore mi ha bruciato quand?ero piccolo l?amore mi ha scottato e me ne stavo seduto sul mio prato a guardare le stelle nel cielo la verità è che l?amore mi ha bruciato quand?ero piccolo l?amore mi ha scottato E ora sono seduto sul mio prato a guardare una rosa che cresce La verità è che io non ho amato quand?ero piccolo io non ho amato E ora starò da solo a guardare l?aria del mare senza più tornare e fermerò il tempo e lo spazio e con lo sguardo attento guarderò lontano niente Prima viene la pietra che non beve e non mangia poi viene il cielo il cielo che non ha la forma poi viene l?albero che non teme l?inverno poi viene il sole il sole che mai si spegne poi una lucertola che sta su un muro in campagna poi una coccinella che vola di fiore in fiore e vorrei essere il sole che sta scaldando una ragazza che prende il sole sulla spiaggia che è lucente e splendente la verità è che la musica mi ha salvato quand?ero piccolo la musica mi ha salvato e me ne stavo seduto sul mio prato ad ascoltare il mangiadischi cantare la verità è che la musica mi ha salvato quand?ero piccolo la musica mi ha salvato e ascoltavo mia madre parlare, mio fratello giocare e...

Read More
  • 1
  • 2

Speciale Maggie & Bianca

Maggie e Bianca - logo ginger

Video Recenti

Loading...