X

Toy Story 4: ecco perché non dovete alzarvi dopo i titoli di coda

La maggior parte degli spettatori non ha l’abitudine di rimanere seduti a guardare i titoli di coda. Eppure, nel corso degli ultimi vent’anni, la Disney e poi la Pixar ci hanno insegnato ad aspettare la fine, ma proprio tutta la fine del film. Stando alle indiscrezioni sarà così anche per Toy Story 4.

Il film che sarà in Italia tra due giorni, negli USA è già uscito e, stando alle indiscrezioni, pare che riserverà una divertente sorpresa a tutti coloro che avranno la pazienza di aspettare. Dopo i titoli di coda di Toy Story 4 ci sarà infatti un simpatico siparietto in cui vedremo, forse per l’ultima volta, Woody insieme a Forky.

Non è stato rivelato che cosa accadrà, ma ricordatevi di non alzarvi!

Toy Story 4 segna l’atteso ritorno degli amatissimi personaggi Pixar visti per la prima volta nel 1995. Con tutta probabilità questo quarto episodio sarà il finale dell’intera saga che ha accompagnato l’infanzia di milioni di spettatori in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Toy Story tutto quello che c’è da sapere sulla saga

La trama:

Dopo la partenza di Andy Woody e gli altri giocattoli hanno iniziato una nuova vita nella cameretta di Bonnie. Un cambiamento grande a cui il cowboy deve ancora abituarsi. Tuttavia, il suo carattere e la sua esperienza lo portano sempre a prendersi cura degli altri giocattoli.

Così quando Bonnie crea Forky, Woody sa cosa fare: prendersi cura dell’improbabile giocattolo. Ma l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e, quando Forky si perde durante un viaggio on the road, Woody, Buzz e gli altri saranno costretti a cercarlo. In questa occasione il cowboy incontrerà di nuova la sua adorata amica Bo Peep che gli mostrerà una nuova prospettiva della vita.

Il film uscirà nelle sale cinematografiche italiane a partire dal 26 giugno.

Andrete al cinema a vedere Toy Story 4 domani?

Federica Marcucci: @https://twitter.com/FedoraviolaLaureata in Lettere con specializzazione in Cinema, Televisione e Produzione Multimediale, collaboro come redattrice di cinema per GingerGeneration.it e lavoro copywriter freelance. Cinefila per vocazione, divoro libri e ascolto tanta musica.