Daisy Ridley e Naomi Watts sono state scritturate per entrare a far parte di Ophelia. Il film, tratto dal romanzo omonimo della scrittrice Lisa Klein, prende ispirazione dalla celebre tragedia shakespeariana di Amleto raccontando le vicende dal punto di vista di Ofelia. Il film sarà ambientato nel 14esimo secolo, ma sarà contraddistinto da una narrazione di tipo contemporaneo mettendo la protagonista al centro della scena, questa l’intenzione del produttore Daniel Bobker il quale, come riportato da Deadline, afferma: “Sarah, Ehren e io abbiamo sempre trattato questo questo film come un gioiello, dal momento che c’è qualcosa di davvero prezioso nel portare in vita una così importante icona femminile, celebrata per centinaia di anni come un’allettante figura nell’ombra del più grande lavoro di Shakespeare, senza che ella avesse una propria storia”. 

Ophelia sarà diretto da Claire McCarthy (The Waiting City) e prodotto da Daniel Bobker e Ehren Kruger (The Brothers Grimm) insieme a Sarah Curtis (Hysteria). In cuor nostro ci auguriamo che la splendida Daisy (la quale tornerà presto a lavorare con J.J. Abrams per Kolma) interpreterà il ruolo della giovane e tormentata protagonista Ofelia. Naomi Watts, dal canto suo, potrebbe vestire i panni della madre di Amleto.

Tra i personaggi femminili più celebri e complessi di tutto l’immaginario shakespeariano, Ofelia ha ispirato nel corso dei secoli le arti: molti sono i dipinti che la vedono raffigurata, così come le poesie a lei dedicate. Anche molti cantautori contemporanei sono stati ispirati dalla figura di Ofelia, basti pensare a Bob Dylan, Fabrizio De Andrè, Francesco Guccini e Lou Reed.

Che cosa ne pensate del fatto che Daisy Ridley sia entrata a far parte del cast di Ophelia?