Se faccio uno screenshot alle Stories di Instagram viene notificato? Questa è la domanda che assilla tutti noi sin dall’’8 Febbraio 2018, ovvero quando il social ha attivato questa nuova funzione. Noi di Ginger, come immaginiamo anche molti di voi, abbiamo chiesto nevroticamente ai nostri amici di fare screenshot alle nostre storie per verificare se è vero o si tratta solo di una leggenda metropolitana.

Vediamo di fare un po’ di chiarezza. Da mercoledì Instagram invia una notifica se una persona fa uno screenshot alle stories di qualcun altro. Sia che si tratti di un profilo pubblico che privato.

Questa regola, però, non si applica istantaneamente. II primo screenshot non verrà notificato. Dalla seconda volta, però, le cose cambiano. Instagram ti avviserà che d’ora in poi qualsiasi screenshot ad una Storia verrà notificato all’utente in questione. Quindi attenzione a non fare più di una foto alla story del ragazzo per cui avete una cotta, a meno che non siete pronti ad uscire allo scoperto.

Tutto questo vale solo per le stories di Instagram e non per gli screenshot fatti alle foto postate dagli utenti sui solo profili. Per ora, almeno, li è garantito ancora l’anonimato.

Ovviamente gli utenti del web si sono ingegnati per capire se sia possibile scampare a questo aggiornamento di Instagram. La teoria che ha ricevuto più attenzione suggerisce di visualizzare la Storia che si vuole fotografare, disconnettersi dalla rete internet (4G o Wi Fi), rientrare nella Storia desiderata (che rimane visibile anche offline) e fare lo screenshot. In questo modo, sembra che l’autore della Storia non riceverà alcuna notifica.

Forse un po’ complesso, ma promette si essere efficace!