Ghali è tornato, a 6 mesi di distanza dal suo debutto di Album, con un nuovo disco. Più o meno nuovo, ad essere precisi.

Il rapper tunisimo ma naturalizzato italiano pubblica quest’oggi, 24 novembre, Lunga Vita a Sto, una raccolta di tutti i singoli precedenti all’era Album disponibili fino a questo punto soltanto su Youtube.

Il disco, prodotto interamente dal fedele Charlie Charles, contiene al suo interno un totale di 12 brani, fra cui la già celebre Willy Willy, un pezzo interpretato anche in lingua araba.

In parallelo alla pubblicazione su Spotify di Lunga Vita a Sto, Ghali ha reso disponibile su Spotify anche tutti gli audio instrumental dei pezzi contenuti in Album, nel caso qualcuno di voi volesse cimentarsi in un karaoke sulle note di pezzi come Habibi, Come Milano o Lacrime.

Rimarranno invece molto delusi tutti i fan del rapper che si aspettavano la pubblicazione della stupenda canzone della pubblicità Vodafone, Shake remix, che a quanto pare rimarrà soltanto un jingle inedito, almeno per il momento.

Album, vi ricordiamo, è stato uno dei dischi rap di maggior successo degli ultmi 12 mesi. Forte della calorosa accoglienza dei singoli di lancio Ninna Nanna e Pizza Kebab, Ghali si è imposto nel panorama italiano come un’assoluta e straordinaria novità. Il cantante mescola nella sua musica rap, trap e influenze etniche che, da molti punti di vista, lo rendono una sorta di “Stromae italiano”.

Qui sotto trovate audio e testo di Sempre me di Ghali.

 

Testo

[Strofa 1] Il momento giusto è ora
Ho un solo obiettivo, e una vita sola
Non mi son mai pentito (mai), ma di una cosa sola: la scuola
Chiudo il negozio, scrivo “Torno tra mezz’ora”
Ho perso troppo tempo dietro a scemenze altrui
Messo troppo in disparte negli angoli più bui
Ora il rap è più forte di me
Ho una carriera in cui rappo come vuole lui
Crisi, di adolescenza
Crisi, di astinenza
Dio riempimi di benza, mamma dammi la tua pazienza
E io lo so dai, so che anche tu sai, che i consigli che dai alla fine non li segui mai
E senza lei e senza sigarette sto nei guai
Mentre cammino, mi giro, so che tu non tornerai
E quante volte ho scritto pucciando la biro in lacrime
Per poter raccontare tutto ciò che non è facile

[Ritornello] Oh, oh, oh. Mi odio e mi amo, come Milano, come fai te
Come fai te
Oh, oh, oh. Mi odio e mi amo, come Milano, come fai te
Come fai te

[Strofa 2] Le tue eran finte ferree, come stalattiti
Demoni sorgevano appuntiti come stalagmiti
Beato chi sta con Anna che anche se tutto va al contrario Anna resta uguale e lo ama
E io continuo a bruciare come paglia nel Sahara
Questo è per chi si è sentito solo con un padre che non chiama
Che non chiama
Per chi è cresciuto veloce tra autobus e metro
Per chi fa un passo avanti e due passi indietro
Chi, come me, al sedile posteriore pensa al futuro anteriore guardando oltre il vetro
(Per chi) L’ape nella merda trova l’unico fiore
La mosca in mezzo ai fiori trova l’unica merda
Decidi chi essere ma è scritto, Dio è uno scrittore
Vorrei sapere perchè non ci fa una canzone

[Ritornello] Oh, oh, oh. Mi odio e mi amo, come Milano, come fai te
Come fai te
Oh, oh, oh. Mi odio e mi amo, come Milano, come fai te
Come fai te

Che cosa ne pensate di questa canzone di Ghali?