In una recente intervista concessa al New York Times, Camila Cabello ha rivelato tutti i dettagli relativi al suo abbandono dalle Fifth Harmony, la girlband che l’ha vista nascere artisticamente ad X Factor USA.

L’artista di origine cubana ha infatti svelato che le prime tensioni all’interno della band nacquero quando, nel 2015, decise di collaborare con Shawn Mendes sulle note di I know what you did last summer. A quanto sembra, la sua mossa solista non piacque alle colleghe né al suo management di allora. Ecco le sue parole:

“Ero solo curiosa e volevo imparare. Vedevo tutte queste persone intorno a me fare musica, scrivere canzoni in modo libero. Volevo solo farlo anch’io, ma non ha funzionato”

Quando Camila iniziò a lavorare con Diplo (artista con il quale avrebbe poi pubblicato Know no better) la situazione degenerò e le venne dato una sorta di ultimatum:

“Fu chiaro che non era possibile allo stesso tempo lavorare su materiale solista e fare parte del gruppo. Se qualcuno vuole esplorare la propria individualità non è giusto che altre persone ti dicano di no.”

L’uscita di scena di Camila Cabello dalle Fifth Harmony è stata, da molti punti di vista, una vera benedizione. Lo scorso 12 gennaio infatti, a soli 13 mesi dalla sua decisione, Camila si è ritrovata in cima alle classifiche di mezzo mondo grazie al suo primo vero disco da solista, intitolato Camila.

Nella stessa intervista, fra le altre cose, Camila ha commentato lo “shade” delle sue ex colleghe nel corso degli MTV Video Music Awards 2017.

si, mi sono sentita ferita. Non me lo sarei mai aspettata e poi io ormai ero uscita dal gruppo non c’entravo niente, mi sono detta “ma come? Ma perchè?”-

Che ne pensate di questa intervista concessa da Camila Cabello al New York Times?